email newsletter img
img

La domanda che più spesso mi viene fatta è ” si ma come faccio a raccogliere le email per la mia newsletter”? Probabilmente hai preso da qualche tempo dimestichezza coi social, col sito web della tua attività ed ti rimbomba nella mente come un martello pneumatico che: ANCHE TU DEVI SFRUTTARE LE EMAIL DEI TUOI CLIENTI, O POTENZIALI TALI.

newsletter ed email

Una delle domande che ti sarà capitato di porti è : perchè dedicare risorse, tempo ed energia nella creazione di una newsletter? Di motivi sono certa che ne avrai letti molti in rete, tutti si rifanno a un unico principio. Seguimi bene.

E’ molto molto più facile parlare a un pubblico caldo ( per caldo s’intende che già ti conosce, sa cosa fai, come lo fai, cosa vendi, dove ecc ) piuttosto che cercare di comunicare con un pubblico freddo che dovrà essere ” riscaldato” prima di riuscire a farlo entrare in sintonia e empatia con te e il tuo business e i tuoi servizi.

Il marketing ci insegna che è 7 volte più difficile e costoso convertire una persona nuova rispetto ad una persona che è già ( stata) nostra cliente.

L’email è quel contatto diretto che hai con un utente che ha dimostrato un reale interesse nei tuoi confronti. L’email è possedere del traffico dati; significa poter creare una comunicazione personalizzata e poter creare uno storico della persona sulla base delle azioni che compie grazie e attraverso la tua email.

come ottenere le email dai potenziali clienti

Eccoti dunque spiegato facile facile, ( ci proverò promesso) come fare ad ottenere le preziose email. Ti fornirò esempi specifici da adattare al tuo business di riferimento per raccoglier le email per la tua newsletter.

Pronti? Viaaa!

Sconto via email

Le persone che decidono di lasciare i propri dati e accettano di ricevere le nostre comunicazioni con una certa costanza, si può affermare abbiano superato la fase di conoscenza della nostra proposta di valore e hanno trovato in noi qualcosa che vogliono approfondire. La prima opzione che ti suggerisco è lo sconto.

In base al tuo mercato, al tuo business starà a te valutare se offrire in cambio dell’email uno sconto per un prodotto già esistente o ancora da realizzare. Lo sconto è sempre un regalo gradito, si addice un po’ a tutte quelle attività di genere commerciale, artigianale sia on line che off line.

Anteprima

Opzione che funziona molto bene con gli ecommerce è quella di dare la possibilità a un numero rispetto di persone interessate di accedere al vostro prodotto o servizio. L’esclusività dell’anteprima prima che il prodotto o servizio vada in vendita ufficialmente sia on line che off line genera HYpe intorno al brand, rendendolo esclusivo e facendo sentire fortunata e speciale la persona che ha lasciato l’email. Va da e che è un discorso da valutare molto attentamente in base a cosa vendi e se realmente hai delle anteprime da mostrare .

Quiz

In questo caso si punta al coinvolgimento con un quiz. Un test, un contenuto veloce e divertente offre qualcosa di gradito all’utente che sarà invogliato a lasciarti l’email. Esempi di qui che potresti svolgere sul tuo sito/ landing page :

Rispondi a queste domande e ti svelerò via mail le risposte, oppure avrai un’analisi di ciò che hai risposto. Nel caso del campo beauty ci si può inventare qualcosa di divertente come : quali capelli da star hai? Quale colore di unghie è più adatto a te, o quale forma è più adatta ? Che make up X Y si addice di più a te. E ancora per le consulenti di bellezza si può pensare a qualcosa di divertente circa gli stili. E successivamente mandare via email la risposta dello stile che più potrebbe adattarsi alla persona sulla base delle risposte date ma usare quella email per ricontattare e proporre un’analisi dettagliata e approfondita. Tutto è da pensare in funzione di un aggancio più diretto e ponderato poichè l’utente ha mostrato interesse e ha già compiuto un primo sforzo compilando il quiz. Ci possono essere davvero moltissime idee da sviluppare. Il qui è uno dei format che più riscuote successo in campo Beauty.

Waitlist

Liste di attesa, molto utili per iniziare a testare l’interesse potenziale verso una nuova idea, un nuovo servizio o prodotto. Non il formato che maggiormente consiglio se non per poche attività; ovviamente parlo in relazione al campo beauty. Lo consiglierei soprattutto a centri estetici, centri spa, e medici estetici. La si può associare a un beneficio come uno sconto o un’agevolazione nel prendere un appuntamento.

Worksheet

I fogli di lavoro preimpostati funzionano bene per chi tratta aspett più tecnici: calendari, tabelle, tabelle di calcolo, business plan e molto altro. Li menziono perchè sono un’opzione tuttavia nel campo Beauty Business non lo contemplo quasi mai per ottenere l’email di clienti. Ritengo sia una tecnica maggiormente valida per altre realtà imprenditoriali.

Challenge via email

Questa è un idea molto molto curiosa da applicare laddove abbiate già un pubblico caldo sui social o sia particolarmente abituato ad utilizzare il cellulare. Sfidare le tue potenziali clienti invitandole a mettersi in gioco su un tema che conosci molto bene, Ad esempio, sempre settore Beauty potrei consigliarti se sei una dottoressa in medicina estetica, hai un centro estetico, sei una skincare addicted di coinvolgere via mail gli utenti partecipando ad una qualche challenge sulla cura della pelle, per esempio la detersione, i massaggi facciali. Nell’email tu spiegherai tutti i passaggi, info tecniche suggerimenti e altre cose approfondendo più di quanto non possa fare sui social impegnandoti tu in prima persona e chi seguirà la challange. Ottimo metodo per instaurare un rapporto esclusivo con la tua community, inoltre l’email è quel contatto diretto unico che ti permetterà di capire ( se strutturate sapientemente le email) qualcosa di più sull’utente che partecipa e dunque potrai proporgli il servizio/ prodotto più adatto a lei.

Accesso ad uno spazio privato

Opzione utilizzata per poter interagire off social, per creare relazioni con contenuti esclusivi. La possibilità di vedervi all’opera con appuntamenti fissi o qualsiasi altra modalità che ti permetterà di offrire uno spazio unico esclusivamente riservato a chi ha rilasciato la sua email. Noto essere un opzione in aggiunta a chi acquista un servizio, un prodotto digitale. Il passaggio ad un contenuto riservato unicamente all’utente che ha già acquistato per continuare a donargli valore.

Video specifici, diretta private, condivisioni di report interessanti ( tutto dipende molto dal tipo di servizio che offrite) ma è innegabile che l’area riservata sia un Plus sempre molto apprezzato dall’utente il quale ne giova anche dopo aver acquistato un servizio. In caso di richiesta della email prima dell’acquisto del vostro prodotto o servizio può esser un’ottimo modo per comunicare e trasmettere il vostro valore e portare il diretto interessato all’acquisto.

Video corso breve

Magari la voce è il tuo elemento di forza, sei a tuo agio con telecamere; il video potrebbe essere un’ottima idea per invogliare l’utente a iscriversi con l’email alla tua newsletter. Affronterai un argomento anzichè per iscritto in video, rendendolo molto coinvolgente e fruibile in qualsiasi momento. Prova a riportare in video in maniera approfondita uno specifico concetto legato ad un tema scelto da te o dalla tua community. Prometti loro di approfondire in maniera esclusiva in video l’argomento che avranno maggiormente a cuore. Il video da sempre ha una maggiore enfasi, coinvolgimento e trasporto tuttavia dipende da e se sei a tuo agio.

Mini tutorial live

Un’idea originale e poco utilizzata che puoi sfruttare sia che tu venda prodotti o servizi sono i tutorial. La gente ama i tutorial! Sono la forma più veloce e immediata di insegnare qualcosa, se fatti il live poi ancora più coinvolgenti.

Tamplate grafico

Una delle mie varianti preferite per ottenere email. Crea tu stessa un template grafico da far scaricare. Se sei un estetista, una truccatrice, un centro estetico ancora una volta in questo caso avrai pane per i tuoi denti., ma ogni settore può sviluppare il suo con un pizzico d’inventiva. Esistono mille varianti digitali da poter creare per poterle donare gratuitamente attraverso la tua email.

Che sia da stampare, che sia da compilare e usare sui propri social la parola chiave è utilità e personalizzazione. TI faccio degli esempi. Potresti creare una lista settimanale di cose da fare legate al tuo campo di lavoro; la persona che ha scaricato il template potrà scaricarlo, ricondividerlo, personalizzarlo a mano o al pc e renderlo unico. Step per la routine di bellezza, step settimanali per il rilassamento, step per la skincare sono solo alcune delle idee che mi sono appena venute in mente. Inoltre è un gioco da ragazzi crearli con canva per esempio.

Chek list via email

Un po’ sulla falsa riga di quanto appena consigliato puoi creare con un tool grafico accattivante una lista. Le persone amano le liste per poterle spuntare. Ottimo strumento di condivisione del valore, del coinvolgimento della community e delle performace. esempio pratico.

Cose da fare giornalmente : pensa al tuo mercato di riferimento. una lista di 5 elementi, anche simpatici da mettere in lista e far depennare alle persone. Possono essere anche di sprono collettivo. Tipo : impegniamoci a bere 3 litri d’acqua al giorno, fare almeno 2 volte le scale, usare sempre i guanti quando laviamo i piatti, leggere 10 pagine di qualcosa, camminare almeno 3000 passi. Cose simpatiche di valore per unire la community, la scusa è ti invio gratis la lista, il template ma mi serve la tua email. Semplice.

Ebook o dispensa

Arriviamo alla fine con la modalità forse più scelta quando si tratta di freebie. ( un qualcosa in formato, pdf, video o guida da scaricare che regali in cambio dell’email nella tua newsletter o la condivisione del tuo profilo sui social e altre azioni combinate insieme. ) Consiglio questa opzione sia sui social ( se il pubblico è caldo ed e stato scaldato a dovere circa la natura e il corpo del freebie in regalo ) che sul sito internet.

Non è inusuale vedere sui siti l’opzione ” ottieni subito il tuo regalo lasciandomi la tua mail te lo invierò subito”. Scegli questa opzione se il pubblico come ti ho detto ha dimostrato interesse per la guida/ ebook/ dispensa, se per te è la prima volta o se l’argomento che vuoi trattare si presa benissimo a questa formula. In caso così non fosse ti consiglio di optare per un’ altra delle formule sopra citate.

Conclusioni email e newsletter

Spero i averti spiegato e incuriosito circa le molteplici possibilità di ottenere l’email per la tua newsletter, dei tuoi potenziali clienti e follower. Se reputi di avere bisogno di una mano per strutturare questi processi non esitare a mandarmi un’email o consulta le mie consulenze. Non è mai troppo tardi per iniziare a raccogliere le email e instaurare una comunicazione one to one con i tuoi utenti.

ti aspetto.

Sfrutta il tuo potenziale

Lasciati la tua mail, sarai ricontattato per organizzare una call conoscitiva